Gravame

La vera vita di un uomo sta nel suo spegnere le menzogne che gli altri gli hanno imposto. Spoglio, nudo, naturale, egli è ciò che è. Si tratta di essere, non di diventare. La bugia non può diventare verità, la personalità non può diventare anima. Non c’è modo di rendere essenziale ciò che non lo è. Ciò che non è essenziale rimarrà tale, e l’essenziale rimarrà essenziale: non sono cose convertibili. Inoltre, lottare per il vero non è altro che creare una confusione maggiore. La verità non deve essere conseguita, non può essere conquistata, esiste già. Occorre solo lasciar cadere le menzogne. Tutte le mete e i fini e gli ideali e gli scopi e le ideologie, tutte le religioni e i sistemi per migliorare e per crescere sono menzogne. Guardatene! Riconosci questo fatto: così come sei, sei una menzogna. Manipolato, coltivato dagli altri. Lottare per raggiungere il vero è una distrazione e un rimandare. E’ la via della menzogna, usata per nascondersi. Osserva la bugia, guarda profondamente nella menzogna della tua personalità. Poiché vedere la menzogna decreta la sua fine. Non mentire più significa non cercare più alcuna verità, non è necessario. Nel momento in cui la menzogna scompare la verità appare in tutta la sua bellezza e nel suo splendore. Vedendo la bugia, essa scompare, ciò che resta è la verità“. Osho – This Very Body the Buddha, cap. 6

Questo personaggio abbigliato da ricco, che sta sulle spalle del poveretto che sta facendo tutta la strada, con lui addosso, oltretutto, mi ricorda qualcosa. In questi giorni di grandi proclami scientifici da parte di tutti i tuttologi del mondo, dove il complotto è uno degli argomenti principali, quando tutti sanno cosa bisogna fare o si indignano perché sono costretti a non fare qualcosa, mi sento stanca. Stanca di queste verità non essenziali, dei proclami dettati dalla paura. Siamo, come tutti gli esseri viventi, vulnerabili. Abbiamo incontrato un predatore che potrebbe essere più forte di noi, e cerchiamo di difenderci come possiamo. Non ci sono certezze scientifiche, di fronte a quello che sta succedendo, si fanno tentativi. Essenzialmente è così. Chi è sicuro di quello che dice ha più paura degli altri. Per questo è un bellissimo tempo per togliersi di dosso le sicurezze e goderci la nostra vulnerabilità, i nostri limiti. Tremiamo di fronte al pericolo, non sappiamo come difenderci, ma questo è naturale. E’ questa la nostra natura, tutto il resto sono sciocchezze a cui abbiamo creduto pensando di essere i padroni del mondo. Ma non è vero. Siamo noi preda della Natura. Quindi abbandoniamo per strada questo signore dal cappello piumato che si è fatto trasportare per secoli dalle nostre menti, e godiamoci il paesaggio leggeri e liberi di fuggire nel caso sia necessario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: